Vai al contenuto

Domenica 22 maggio 2022 - VI DOMENICA DI PASQUA, Anno C

Introduzione del celebrante

E’ grande gioia incontrarci insieme e rivolgere al Signore la preghiera in comunione con i nostri fratelli. Domandiamo lo Spirito Santo che Gesù ci promette.

  1. Signore Gesù, in questa Eucaristia tu ci incontri e prendi dimora in noi insieme con il Padre tuo; donaci il tuo Santo Spirito per continuare ad ospitarti nella nostra vita,

Preghiamo: ASCOLTACI SIGNORE

  1. Signore Gesù, accompagna il cammino della Chiesa nel mondo, con il sostegno attivo di ogni fedele. Con fiducia e desiderio ti domandiamo nuovi e .santi sacerdoti e persone consacrate,

Preghiamo: ASCOLTACI SIGNORE

  1. Signore Gesù, concedi al mondo tormentato giorni di pace e di riconciliazione tra i popoli e le persone. Ti affidiamo l’Europa del presente e del futuro,

Preghiamo: ASCOLTACI SIGNORE

  1. Signore Gesù, il tuo Santo Spirito venga ad abitare il nostro cuore e ci renda umili come Maria. In questo mese di maggio, la Madre tua e nostra ci accompagni nella preghiera personale e comunitaria,

Preghiamo: ASCOLTACI SIGNORE

Conclusione del celebrante
Invochiamo da Dio Padre, il dono dello Spirito Santo perché, sull’esempio della comunità primitiva, la nostra Chiesa sia operosa nella fede e nella carità. Per Cristo nostro Signore. Amen

DOVE ABITA DIO

Dove abita Dio? Dove è venuto ad abitare il Suo Figlio Gesù. Dio vuole abitare non solo la terra dell’uomo, ma la sua stessa vita, il suo stesso cuore. La dimora di Dio Padre e Figlio e Spirito è nel cuore dell’uomo, fino a renderci amici suoi, figli, fratelli: è l’inizio della città santa che si compirà in cielo, descritta nella seconda lettura. Si ricomincia ogni giorno, con il dono dello Spirito, nella vita di lavoro, di scuola, di famiglia, di società. Viviamo consapevoli di ospitare in noi la presenza del Signore.

Domenica 15 maggio 2022 - V DOMENICA DI PASQUA, anno C

Introduzione del celebrante

Il Vangelo ci convoca per farci partecipare alla sua gloria, attraverso il dono del suo amore. Domandiamolo come una grazia necessaria.

  1. Signore Gesù, donaci di vivere l’amore con il quale tu ci hai amato e ci ami. La grazia della tua presenza rinnovi e rilanci ogni giorno il nostro cammino,

Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

  1. Signore Gesù, donaci di accogliere la testimonianza di coloro che  annunciano e praticano il tuo amore. Ti domandiamo di poterlo riconoscere nella dedizione e nella missione dei pastori della Chiesa: il Papa, il vescovo, i nostri sacerdoti.

Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

  1. Signore Gesù, converti i cuori e i progetti dei capi delle nazioni, perché ricerchino pace e concordia. Ti affidiamo le persone che vivono il dramma della guerra e della fame, lontane dalla loro patria e dalla loro casa,

Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

  1. Signore Gesù, dona unità, amore e pace alle famiglie. Rendici attenti alle famiglie ferite dal dramma della difficoltà economica, dell’infedeltà e della separazione. Dona a tutti fiducia e speranza,

Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

Conclusione del celebrante

Padre Santo, insieme con il pane e il vino consegniamo all’altare le nostre preghiere; rendile vere ed efficaci, per il nostro Signore Gesù Cristo, che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

UNA PRESENZA CHE FA VIVERE

Gesù annuncia come momento di gloria la sua consegna al Padre e la consegna che fa a noi: “Amatevi come io vi ho amato”. E l’inizio già su questa terra del ‘cielo nuovo e terra nuova’ annunciati nell’Apocalisse: una famiglia cristiana, una comunità, segno visibile e chiaro di quest’amore. La Chiesa rinasce e si stabilisce, come viene descritto negli Atti degli Apostoli. Nelle nostre comunità: ripartiamo ogni domenica e ogni giorno dal dono di Gesù presente, che cambia il cuore delle persone e la faccia del mondo.

Domenica 8 maggio 2022 - IV DOMENICA DI PASQUA, Anno C

Giornata di preghiera per le vocazioni

Introduzione del celebrante:

Il Signore Gesù, Buon Pastore, ci chiama e ci raccoglie nella Chiesa come in un ovile. Guardiamo a lui con il cuore fiducioso.

  1. Gesù Buon Pastore, tu conosci ciascuno per nome, ci ami e in questa Eucaristia ci convochi nell’unità della Chiesa. Donaci la grazia di ascoltare la tua voce e di accogliere il tuo pane di vita,

Preghiamo: GESU’ BUON PASTORE, ASCOLTACI

  1. Gesù Buon Pastore, sostieni la missione di tutti i pastori: Papa Francesco, il nostro Vescovo, i sacerdoti. Ridesta nei giovani la grazia di rispondere alla chiamata al sacerdozio e alla vita consacrata,

Preghiamo: GESU’ BUON PASTORE, ASCOLTACI

  1. Gesù Buon Pastore, a te affidiamo le sorti del mondo. Dona riconciliazione e pace ai popoli in guerra. La fede cristiana ci muova tutti all’accoglienza e all’abbraccio fraterno,

Preghiamo: GESU’ BUON PASTORE, ASCOLTACI

  1. Gesù Buon Pastore, accompagna le nostre famiglie. Ti ringraziamo per le mamme: rendile forti e liete in famiglia e nel lavoro, sostienile nella vocazione di spose e di madri, guardando a Maria, tua madre,

Preghiamo: GESU’ BUON PASTORE, ASCOLTACI

Conclusione del celebrante

O Dio nostro Padre, ti guardiamo con la fiducia dei figli, grati di essere stati affidati a Gesù Buon Pastore, che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

FIGLI E FRATELLI AMATI E ACCOMPAGNATI

Entriamo nella vita amati e accompagnati. Viviamo nella chiesa come figli e fratelli. Dio è Padre provvidente; Gesù Buon Pastore ci chiama e accompagna con la sua voce, la sua parola, il suo pane, nella comunità della Chiesa. Possiamo guardare a noi stessi non come esseri soli e abbandonati, ma come figli e fratelli. E’ una realtà da vivere e da imparare ogni giorno, attraverso la preghiera, l’apertura di cuore, la carità. Da qui nascono la letizia della vita e il senso di responsabilità.

 

 

 

 

1 maggio 2022 - III DOMENICA DI PASQUA, Anno C

Giornata dell’Università Cattolica del Sacro Cuore

Introduzione del celebrante
Gesù risorto ci incontra sulla riva della vita: Egli conosce i nostri desideri e i nostri bisogni, come è accaduto agli Apostoli sul lago. Lo guardiamo con fiducia.

1. Signore Gesù, guardaci mentre viviamo e lavoriamo. Donaci di riconoscerti e accoglierti come Giovanni e Pietro. Rinnova la nostra fiducia nella tua presenza misericordiosa. Soccorrici nei drammi e nelle fatiche del nostro mondo,
Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

2. Signore Gesù, ti affidiamo Papa Francesco, chiamato come Pietro ad essere pastore della Chiesa; il vescovo Giampaolo e tutti i sacerdoti. Dona nuove vocazioni alla nostra Chiesa.
Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

3. Signore Gesù, ti affidiamo i giovani e i ragazzi, gli educatori e gli insegnanti; l’Università Cattolica e tutte le scuole siano luoghi di formazione alla vita,
Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

4. Signore Gesù, all’inizio del mese di maggio dedicato a Maria, tua Madre, ci affidiamo a te: concedici di camminare nelle vie della pace, della riconciliazione, della fraternità, nel nostro grande mondo, nelle nostre comunità e nelle nostre famiglie,
Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

Conclusione del celebrante
Donaci o Signore di riconoscerti presente nella nostra vita, come nostro Pastore, Salvatore e amico, mentre in questo tempo pasquale ti riveli a noi nella liturgia e nella vita. Tu che vivi e regni nei secoli di secoli. Amen.

GESU’ RISORTO CI GUARDA CON NUOVO AMORE

Gli apostoli sembrano vivere un dramma: ritornano a pescare e non prendono nulla. Gesù risorto li incontra nuovamente, rinnova il miracolo della pesca, li accoglie e ristora come amici. Gesù guarda in particolare Pietro, dopo il rinnegamento e gli rinnova la consegna della missione.
Come gli apostoli, anche noi abbiamo di fronte agli occhi e nel cuore Gesù risorto. Ogni giorno, ogni domenica Egli spezza il pane per noi; ci perdona come a Pietro, ci chiede di amarlo e seguirlo; ci affida la missione della vita. Lo guardiamo con fiducia, vincendo ogni opposizione e ogni fragilità nostra e degli altri.

Domenica 24 aprile 2022 – II di PASQUA, Ciclo C

DIVINA MISERICORDIA

Introduzione del celebrante

Come i primi cristiani si riunivano insieme al portico di Salomone, così noi ci ritroviamo in questa chiesa per incontrare Gesù Risorto, vivo e attivo tra noi con la Sua misericordia.

  1. Signore Gesù risorto, tu ci mostri le tue piaghe gloriose nel sacramento dell’Eucaristia: donaci di riconoscerti come gli Apostoli nel Cenacolo e di accogliere l’abbraccio della tua Divina Misericordia,

Noi ti preghiamo:

SIGNORE, DIO DI MISERICORDIA, ASCOLTACI

  1. Signore Gesù ti affidiamo i nostri pastori e le nostre comunità. Donaci di sostenerci insieme nel cammino della fede, per diventare testimoni della tua presenza e della tua Misericordia,

Noi ti preghiamo:

SIGNORE, DIO DI MISERICORDIA, ASCOLTACI

 

  1. Signore Gesù, converti il cuore degli uomini per camminare sulla via della verità e della pace. Libera il popolo ucraino e tutti i popoli della terra dalla crudeltà della guerra.

Noi ti preghiamo:

SIGNORE, DIO DI MISERICORDIA, ASCOLTACI

  1. Signore Gesù, donaci di riconoscere e di gustare la tua presenza in questa Eucaristia che celebriamo nel giorno della risurrezione. Dona alle famiglie cristiane di vivere insieme la gioia della domenica. Noi ti preghiamo:

SIGNORE, DIO DI MISERICORDIA, ASCOLTAC

Conclusione del celebrante

O Dio Padre, giunga a te la nostra preghiera, mentre confidiamo nella tua misericordia. Per il nostro Signore Gesù Cristo risorto, che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

 

INCONTRARE E CONOSCERE ATTRAVERSO LE PERSONE

 

Gli apostoli riconoscono il Signore: la fede nasce da un fatto guardato, riconosciuto, accolto. La fede nasce dalla testimonianza di coloro che hanno visto e udito, come gli Apostoli verso Tommaso. La grazia è un avvenimento che accade sotto i nostri occhi. E’ una grazia presente, che si trasmette oggi nella Parola, nella comunità riunita, nel pane condiviso. Una presenza che ci apre alla vigilanza per scoprire i segni della Sua presenza, e ci sospinge a testimoniarla.

 

Giovedì Santo 14 aprile 2022
Messa vespertina nella «Cena del Signore»

Introduzione del celebrante
Oggi, Giovedì Santo, Vigilia della Passione noi, discepoli e amici, siamo invitati da Gesù alla sua Ultima Cena. Apriamo il cuore alla domanda fiduciosa.

1. Signore Gesù, in quest’Ultima tua Cena consegni a noi il tuo corpo e il tuo sangue nell’Eucaristia; donaci la grazia di accoglierti con fede, rinnovandoci con il miracolo della carità,
Preghiamo: GESU’, PANE DI VITA, ASCOLTACI

2. Signore Gesù, ti ringraziamo per i tuoi ministri che continuano a celebrare l’Eucaristia per il popolo cristiano; sostienili con la forza dello Spirito Santo e dona a tutti cristiani di accogliere con gioia e fedeltà la grazia dei sacramenti della Chiesa,
Preghiamo: GESU’, PANE DI VITA, ASCOLTACI

3. Signore Gesù, libera i nostri cuori da ogni inimicizia; conduci le nazioni terra sulla via della pace; salva il mondo ferito da ingiustizie e tradimenti; libera i perseguitati e gli oppressi; rendici testimoni di speranza e fraternità,
Preghiamo: GESU’, PANE DI VITA, ASCOLTACI

4. Signore Gesù, guarda le nostre comunità; rinnovaci nell’esperienza della fede, rendici attenti gli uni agli altri, sostieni i ragazzi, le famiglie, i malati, i poveri, e quanti sono deboli nel corpo e nello spirito,
Preghiamo: GESU’, PANE DI VITA, ASCOLTACI

Conclusione del celebrante
Padre Santo, in questa sera in cui il tuo Figlio Gesù ci offre nell’Eucaristia il segno permanente della sua presenza e della sua grazia, donaci un amore profondo a te e ai fratelli. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.

Uno sguardo
Oggi è il giorno della ‘grande memoria’: ‘Fate questo in memoria di me’. Un avvenimento del passato diventa presente per tutti e per sempre: Gesù che offre in sacrificio la sua vita e risorge, si ripresenta nell’Eucaristia.
Oggi è il giorno del sacerdozio. Gesù permane tra noi attraverso il servizio dei sacerdoti. Oggi preghiamo perché attraverso il ministero della Chiesa permanga la presenza di Gesù nel mondo.

Sabato 17 aprile 2022 - Veglia Pasquale

Introduzione del celebrante
La Veglia Pasquale conduce il popolo cristiano a ripercorrere la lunga storia di Dio con gli uomini, dalla creazione all’alleanza, alla nuova Pasqua. Ci affidiamo al Dio che ci libera dal male.

1. Signore Dio nostro Padre, creatore del cielo e della terra, che hai risuscitato dai morti il Figlio Gesù, ti affidiamo la nostra umanità ferita e ti ringraziamo di renderci partecipi della tua storia di salvezza,
Preghiamo: SIGNORE NOSTRA PASQUA ASCOLTACI

2. Signore Gesù, risorto e vivo nel volto e nel cuore della Chiesa, nata dalla tua morte e risurrezione; sostieni il Papa, il vescovo e tutti nostri pastori nel servizio e nella testimonianza al popolo cristiano,
Noi ti preghiamo: SIGNORE NOSTRA PASQUA ASCOLTACI

3. Spirito Santo che sei Signore e dài la vita, rinnova il mondo nella pace e nella fraternità. Sostieni il cammino di chi cerca patria e casa, pace e libertà,
Noi ti preghiamo: SIGNORE NOSTRA PASQUA ASCOLTACI

4.Signore Dio, Padre e Figlio e Spirito Santo, donaci una vita di risorti, piena di speranza, energia e carità, per essere tuoi testimoni nel mondo,
Noi ti preghiamo: SIGNORE NOSTRA PASQUA ASCOLTACI

Conclusione del celebrante
Signore Dio nostro Padre, ti ringraziamo per la vita, la gioia, l’unità e la pace che vengono da Gesù risorto, che vive e regna nei secoli dei secoli.

Uno sguardo
Un fatto nuovo dentro il nostro vecchio mondo: un uomo ha vinto la morte e vive per sempre. Egli è vivo tra noi; la grazia della sua presenza vince ogni estraneità, ogni odio e ogni opposizione, ogni disperazione e insignificanza.
Partiamo da questo fatto, riconoscendo il Signore presente all’inizio di ogni giornata, nello scorrere degli avvenimenti e nei rapporti con le persone. Riconosciamolo nelle nostre comunità, riedificate dalla Sua presenza e rilanciate nella fede e nella carità.

Domenica 21 aprile 2019 - PASQUA, «RISURREZIONE DEL SIGNORE», Ciclo C

Messa del giorno

Introduzione del celebrante
La certezza della fede in Cristo risorto ci rende lieti della Sua presenza in mezzo a noi. A Lui volgiamo il nostro sguardo e la nostra domanda.

1. Signore Gesù, risorto e vivo, donaci di riconoscerti e accoglierti con il desiderio e il cuore delle donne e dei discepoli nel mattino di Pasqua,
Noi ti preghiamo: SIGNORE RISORTO ASCOLTACI

2. Signore Gesù, dalla tua croce e dalla tua risurrezione nasce la Chiesa; sostieni la vita e la missione del Papa, del nostro vescovo, dei sacerdoti, dei missionari e di tutti cristiani,
Noi ti preghiamo: SIGNORE RISORTO ASCOLTACI

3. Signore Gesù, Figlio di Dio, che hai condiviso il percorso della nostra vita umana aprendolo alla risurrezione, donaci la gioia di seguirti nella vita della Chiesa e di testimoniarti nel mondo,
Noi ti preghiamo: SIGNORE RISORTO ASCOLTACI

4. Signore Gesù, Dio della vita e della pace, ti affidiamo le persone costrette a lasciare casa e patria a causa di guerre e persecuzioni. Apri i nostri cuori alla fraternità e alla misericordia,
Noi ti preghiamo: SIGNORE RISORTO ASCOLTACI

Conclusione del celebrante
A te Padre Santo, rivolgiamo la nostra preghiera nella speranza e gioia pasquale del Signore Gesù risorto che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen.

Uno sguardo
Un fatto nuovo dentro il nostro vecchio mondo: un uomo ha vinto la morte e vive per sempre. Egli è vivo tra noi. La grazia della sua presenza vince ogni estraneità, odio e opposizione, ogni disperazione e insignificanza.
Gesù è presente all’aprirsi di ogni giornata, nello sguardo sugli avvenimenti e nell’attenzione verso le persone; nelle nostre comunità, riedificate dalla Sua presenza e rilanciate nella fede e nella carità.

 

10 aprile 2022 - Domenica delle Palme e della Passione del Signore

Introduzione del celebrante
Entriamo con Gesù in Gerusalemme, iniziamo la Settimana Santa. Lo accompagniamo con i nostri fratelli e gli domandiamo che la grazia della sua Passione, Morte e Risurrezione apra la via della pace e della salvezza per noi e per tutti.

1. Signore Gesù, che hai condiviso la passione e la morte dei nostri fratelli percossi dalle guerre e ingiustizie, donaci di guardarti e seguirti in questa settimana, accompagnandoti come discepoli, amici e familiari,
Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

2. Signore Gesù, ti ringraziamo per Papa Francesco, il vescovo e i sacerdoti che ci accompagnano nella Settimana Santa mentre ti presenti in faccia al mondo nella liturgia della Passione, Morte e Risurrezione; donaci nuove vocazioni sacerdotali e missionarie,
Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

3. Signore Gesù, rendici partecipi con la preghiera, la carità, l’accoglienza, alla passione dei nostri fratelli colpiti dalla tragedia della guerra. La tua morte e risurrezione ottenga al mondo la pace,
Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

4. Signore Gesù, ti affidiamo i ragazzi e i giovani: il loro desiderio di verità e di gioia possa incontrare famiglie ed educatori che li accompagnano ad accogliere la tua Parola, la grazia dei sacramenti, le testimonianza di fede e di carità,
Preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

Conclusione del celebrante
O Signore Gesù, desideriamo guardarti e seguirti come Maria e Giovanni, come le donne e i discepoli che ti sono stati fedeli. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli

VIVERE LA PASSIONE E RISURREZIONE DEL SIGNORE

Il racconto della Passione del Signore è da ascoltare, guardare, meditare nel silenzio del cuore. Il dramma di Cristo è davanti a noi nelle parole del Vangelo, nella liturgia della Chiesa, nella sofferenza di tanti fratelli, travolti dalla guerra o perduti nella solitudine. Poniamo i nostri piedi sui passi di Gesù che patisce, muore e risorge, nelle grandi celebrazioni dell’Ultima Cena, della Passione e Morte, della Veglia del Sabato Santo. Il Signore camminato dentro la nostra vita: noi camminiamo dentro la sua.

 

Domenica 3 aprile 2022 - V di Quaresima, anno C

Introduzione del celebrante
Ci affidiamo a Te, Signore Gesù, che sei venuto tra non per condannare il mondo ma per salvarci.

1. Signore Gesù ti ringraziamo per la misericordia con la quale ci accogli in questa eucaristia e ci accompagni nelle strade della vita. Donaci di affrontare ogni difficoltà e fatica con il sostegno della tua grazia,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

2. Signore Gesù donaci di riscoprire l’incontro con te nel sacramento della confessione, con l’accoglienza dei sacerdoti, ministri della tua misericordia. Concedici nuove vocazioni sacerdotali e religiose,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

3. Signore Gesù, affidiamo a te le persone travolte dalla guerra; donaci di aprire alla collaborazione e all’accoglienza lo spazio del cuore e della vita. Rinnova la speranza della pace,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

4. Signore Gesù ti affidiamo il nostro cammino quaresimale; insegnaci a pregare in famiglia e in comunità, per ritrovare il tuo volto e la tua compagnia,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

Conclusione del celebrante
Signore, il tuo perdono e il tuo abbraccio ci rendono lieti e certi e ci aprono a uno sguardo buono verso il mondo e verso i nostri fratelli. Accoglici con la tua misericordia.

LA MISERICORDIA CHE FA VIVERE
Il Signore apre ‘una strada nel mare e un sentiero in mezzo ad acque possenti’. La novità del perdono ricostruisce un popolo, ridona la vita alla donna che tutti volevano condannare. Gesù smaschera l’ipocrisia di chi condanna con disinvoltura gli altri per i loro peccati, con la pretesa di essere considerato giusto. Invece tutti siamo peccatori. Gesù giudica con chiarezza il peccato, e nello stesso tempo guarda con misericordia il peccatore. Tutti abbiamo bisogno di essere guardati e di guardare con misericordia: domandiamo questo cuore mentre viviamo in casa, nel lavoro, in parrocchia…

Domenica 27 marzo 2022 - IV di Quaresima, Anno C

Introduzione del celebrante

Il Vangelo del Padre che accoglier con misericordia il figlio ci conduce a domandare la stessa misericordia per noi e per tutti.

  1. Signore Gesù che hai rivelato la misericordia del Padre, dona a tutti gli uomini di sperimentare la tua misericordia che rinnova la vita e di condividerla con i fratelli,

Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

  1. Signore Gesù, con le parole del Papa, dei nostri pastori e di tanti fratelli e sorelle tu inviti il mondo alla pace e alla riconciliazione. Converti il cuore e le opere dei potenti della terra e di tutti noi,

Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

  1. Signore Gesù, ti affidiamo le famiglie e le persone che fuggono dalla loro terra. Dona loro consolazione e speranza e apri tutti noi all’accoglienza e alla carità,

Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

  1. Signore Gesù, ti preghiamo per i figli, per i padri e le madri; dona a tutti di riconoscere il bene ricevuto, di crescere nell’amore vissuto in famiglia, sperimentando la gioia di accoglierci e perdonarci come figli e fratelli,

Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

Conclusione del celebrante

O Signore, veniamo a te poveri ma fiduciosi, peccatori ma affidati alla tua misericordia. La tua grazia ci colmi di bene. Tu che vivi e regni

UN CUORE NUOVO PER UN MONDO NUOVO

Il Vangelo ci fa rivivere l’esperienza del figlio che si disperde nella falsità dei sogni che illudono; l’esperienza del padre che attende con pazienza e accoglie con misericordia; l’esperienza del fratello, dominato da una giustizia solitaria e non misericordiosa. In qualche modo ci possiamo ritrovare in ciascuna di queste persone. Lasciamoci dominare dalla figura del Padre, rinnovando la nostra fiducia e speranza in Lui. Domandiamo che la sua accoglienza e misericordia diventi anche nostra, per rinnovare il volto della nostra famiglia, della comunità, della Chiesa e del mondo.

 

 

Domenica 20 marzo 2022 - III di Quaresima, Anno C

Introduzione del celebrante
Affidiamo la nostra preghiera a Dio Padre che vuole vita e salvezza per tutto il suo popolo.

1. Ci affidiamo a te, Signore Dio nostro Padre: tu non vuoi che il peccatore perisca, ma che si converta e viva. Dona a tutti il tempo utile per la conversione,
Preghiamo: CONVERTI IL TUO POPOLO, SIGNORE

2. Ci affidiamo a te, Signore Gesù, in unione con papa Francesco e il nostro vescovo, e con tutti i cristiani che vivono nel mondo: dona ai popoli la pace, converti il nostro cuore e le nostre azioni, e il cuore e le decisioni dei potenti,
Preghiamo: CONVERTI IL TUO POPOLO, SIGNORE

3. Ci affidiamo a te, Spirito Santo di Dio, insieme con le persone in fuga dalla guerra; rendici collaboratori di chi accoglie e porge aiuto
Preghiamo: CONVERTI IL TUO POPOLO, SIGNORE

4. O Dio, rivelato a Mosè come il Dio della vita e della libertà, donaci di sperimentare la tua misericordia attraverso la preghiera, la confessione, la carità,
Preghiamo: CONVERTI IL TUO POPOLO, SIGNORE

Conclusione del celebrante
Signore Dio nostro, ci accostiamo all’Eucaristia come al roveto ardente: la tua grazia ci sostenga nel buon cammino della nostra conversione.

CAMMINO DI CONVERSIONE E DI PACE

Dio si rivela come salvatore. Prende l’iniziativa chiamando Mosè a liberare il suo popolo. Manda a noi il Figlio Gesù, con tutta pazienza e misericordia. Ogni giorno il Signore ci accompagna nel cammino della conversione. Viviamo senza lasciarci opprimere dalle cattive notizie di mali e di guerre, ma accogliendo il dono della speranza, fedeli al nostro compito quotidiano, aperti alla carità e accoglienza. Per ricominciare nuovamente, lasciamoci abbracciare dalla sua misericordia nel sacramento della confessione. Il mondo nuovo comincia con la nostra conversione.