Vai al contenuto

Domenica 17 febbraio 2019 - VI del Tempo Ordinario, Ciclo C

Introduzione del celebrante
Il Signore apre davanti a noi la strada delle beatitudini. Gli affidiamo il nostro desiderio di vita e di felicità.

1. Signore Gesù, l’annuncio delle Beatitudini ci apre il cuore. Liberaci dalla tentazione del possesso, del potere, della vita superficiale e vuota,
Noi ti preghiamo: DONACI UN CUORE NUOVO SIGNORE

2. Signore Gesù, grazie per il Papa e per quanti proclamano l’annuncio della tua risurrezione; donaci di guardare e seguire chi vive le beatitudini,
Noi ti preghiamo: DONACI UN CUORE NUOVO SIGNORE

3. Signore Gesù, ti affidiamo l’Unione Europea e i singoli stati che la compongono. Sostieni i propositi di collaborazione, accoglienza, sostegno verso i più poveri,
Noi ti preghiamo: DONACI UN CUORE NUOVO SIGNORE

4. Signore Gesù, donaci fiducia e speranza in mezzo ai drammi e alla confusione del mondo. Concedici di vivere nella verità e nella pace,
Noi ti preghiamo: DONACI UN CUORE NUOVO SIGNORE

Conclusione del celebrante
Signore, tu ci accompagni sempre la tua grazia; purifica e sostieni la nostra domanda di vita e di felicità. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Spunto per la festa:
Le strade facili per la felicità: la ricchezza, l’avere tutto e subito, la vita superficiale e senza impegno. Risultato? Inquietudine e vuoto, tristezza e limite, insieme con l’esperienza del limite e dell’insufficienza nostra o dei familiari. Gesù indica la vera via. ‘Beato l’uomo che confida nel Signore’. Cristo risorto è vivo e presente. Viviamo la nostra vocazione davanti a Lui, cercando il vero bene.

Giornata mondiale del malato

Introduzione del celebrante

Rivolgiamo al Signore Gesù la nostra preghiera con la stessa fiducia di Pietro: “Sulla tua parola, o Signore, getterò le reti”.

  1. Signore Gesù, tu ci inviti a prendere il largo, superando delusioni e paure. Donaci fiducia e decisione nelle piccole e grandi imprese della vita,

Noi ti preghiamo: DONACI FIDUCIA O SIGNORE

  1. Signore Gesù, ti ringraziamo e ti preghiamo per quanti guidano la barca della Chiesa: il papa, i vescovi, i sacerdoti, i diaconi e tante persone responsabili; rendili saggi e forti, pieni di fede, speranza e carità,

Noi ti preghiamo: DONACI FIDUCIA O SIGNORE

  1. Signore Gesù, Dio della vita, illumina e conforta i fratelli che vivono situazioni di difficoltà, come in Venezuela e in altre nazioni. Donaci la grazia di accompagnare e sostenere i malati e i sofferenti,

Noi ti preghiamo: DONACI FIDUCIA O SIGNORE

  1. Signore Gesù, ti affidiamo la nostra comunità; donaci di crescere come comunità di fede, sostenendoci insieme come figli e fratelli,

Noi ti preghiamo: DONACI FIDUCIA O SIGNORE

Conclusione del Sacerdote

Signore Gesù come Pietro mettiamo ai tuoi piedi la nostra domanda e le nostre attese. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Spunto della domenica

Nella traversata del mare della vita, il Signore naviga con noi nella barca della Chiesa. Egli rilancia il nostro coraggio e la nostra opera, senza che restiamo sommersi dalla fatica, dalla delusione per la mancanza di risultati, dal senso di indegnità, dalla cattiveria del mondo. Con Gesù si può ricominciare a prendere il largo: speranza, iniziative familiari o di lavoro, o di carità e comunque di vita.

Domenica 3 febbraio 2019 - IV del Tempo Ordinario, Ciclo C

GIORNATA PER LA VITA

Introduzione del celebrante
Rivolgiamo la nostra preghiera al Signore Gesù con l’umiltà dei discepoli e il desiderio dei figli.

1. Signore Gesù, tu sei in mezzo a noi con la Parola e il Pane di vita. Donaci la grazia di accoglierti e seguirti con cuore libero e desideroso,
Noi ti preghiamo: SIGNORE DELLA VITA, ASCOLTACI

2. Signore Gesù, ti affidiamo le persone consacrate a te nella verginità, nella carità e nella missione. La loro vita diventi segno della tua presenza e della tua salvezza. Donaci vocazioni sacerdotali e religiose,
Noi ti preghiamo: SIGNORE DELLA VITA, ASCOLTACI

3. Signore Gesù, ti affidiamo il viaggio di Papa Francesco negli Emirati Arabi. La tua sapienza illumini tutti coloro che detengono un potere, politico, economico, sociale e li sospinga a operare con vigilanza e onestà,
Noi ti preghiamo: SIGNORE DELLA VITA, ASCOLTACI

4. Signore Gesù, donaci la tua carità nell’accoglienza dei figli, nel rispetto dei piccoli, nella cura degli anziani e di ogni persona bisognosa. Insegnaci ad amare e a servire,
Noi ti preghiamo: SIGNORE DELLA VITA, ASCOLTACI

Conclusione del celebrante
Guarda o Signore la preghiera e la fiducia del popolo cristiano che si rivolge a te.

Spunto per l’omelia
Gesù non è solo un grande uomo. Egli è Dio tra noi, il Figlio di Dio Padre. Condivide i nostri bisogni ma non si piega ai nostri capricci. A volte lo sentiamo ‘diverso’, come lo hanno sentito diverso gli abitanti di Nazaret, e come sentiamo diversa la Chiesa che ci parla in suo nome. Eppure Gesù è la nostra vera salvezza. Mettiamo a sua disposizione la vita, imparando la sua carità, come dice la seconda lettura, seguendo l’esempio dei santi.

Domenica 27 gennaio 2019 - III del Tempo Ordinario, Ciclo C

GIORNATA DEI MALATI DI LEBBRA

Oggi a Panama termina il raduno della GMG

Introduzione del celebrante
Il Signore Gesù è in mezzo a noi come nella sinagoga di Nazaret e annuncia la sua missione di salvezza per il mondo. Ci affidiamo a Lui.

1. Signore Gesù, tu ci raduni in questa assemblea eucaristica; ti ringraziamo per coloro che annunciano e testimoniano il tuo Vangelo; donaci sacerdoti santi,
Noi ti preghiamo: SALVACI O SIGNORE

2. Signore Gesù, mentre si conclude a Pànama la Giornata Mondiale della Gioventù, ti affidiamo i giovani: la loro vita risplenda di vigore e di fiducia, confortati dalla parola e dalla testimonianza di Papa Francesco e di tanti fratelli,
Noi ti preghiamo: SALVACI O SIGNORE

3. Signore Gesù, donaci di ritrovare e vivere l’unità del tuo Corpo con tutti i cristiani del mondo, nella Chiesa cattolica e nella nostra comunità,
Noi ti preghiamo: SALVACI O SIGNORE

4. Signore Gesù ti affidiamo le persone colpite dalla malattia e dai drammi della vita; sostieni chi opera a favore dei lebbrosi,
Noi ti preghiamo: SALVACI O SIGNORE

Conclusione del celebrante
O Signore, poniamo davanti al tuo cuore e alla tua volontà le nostre preghiere, confidando nella tua misericordia. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Spunto per la festa
Formidabile l’inizio del Vangelo di Luca e poi del ministero di Gesù a Nazaret. Gesù è presente e ci parla ogni domenica nella nostra comunità: ci parla nel Vangelo e si comunica a noi. In tutte le nostre giornate, questo è il punto a cui guardare e al quale affidarci, con il cuore degli ebrei che esultano per aver ritrovato il libro della Parola dopo l’esilio. Il Maestro, il Salvatore, la Parola viva ci accompagna e ammaestra.